Spese di spedizione gratuite per acquisti superiori a 80,00 €
Servizio clienti +39 080 902 39 98
Carrello
0,00
Spese di spedizione gratuite per acquisti superiori a 80,00 €
Carrello
0,00
Approfondimenti

APPROFONDIMENTI La Potatura, un’arte antica

Ogni anno, nei primi mesi del calendario, prepariamo i nostri ulivi a produrre il miglior frutto con una serie di buone pratiche molto importanti, una delle principali è la potatura.

Potare, dal latino putare, significa recidere, tagliare e dunque eliminare le parti invecchiate  o danneggiate dei rami di una pianta, per favorirne la crescita e darle la forma desiderata.

Le origini della pratica della Potatura si perdono nella notte dei tempi: nel passato si notava infatti che quando gli asini e le pecore mangiavano i rami delle piante in mancanza di erba da brucare, gli stessi rami ricrescevano in primavera molto più rigogliosi e quindi più produttivi.

E’ nata così la necessità di questa preziosa attività che serve per “produrre meglio” in termini di quantità e qualità.

Oggi la pratica della potatura è molto diversa da quella di una volta, perché molto influenzata dagli innovativi metodi di raccolta e di estrazione che utilizziamo, il suo obiettivo però resta lo stesso: irraggiare i rami dell’ulivo per preparare la fioritura e i conseguenti frutti che nasceranno.

Ma cerchiamo di capire meglio rispondendo a qualche semplice domanda:

Cosa significa irraggiare?

Irraggiare significa preparare la chioma dell’albero a “ricevere” il sole, cercando di eliminare le zone di ombra all’interno della pianta senza “spogliarla” eccessivamente.

Quanto tempo serve per potare un albero di ulivo?

Il tempo da dedicare ad ogni singolo ulivo può variare dai 15 ai 30 minuti a seconda dell’età e dunque della dimensione della pianta. 

Gli ulivi secolari richiedono di certo un lavoro maggiore per la potatura delle loro folte chiome, ed è un’arte permettere ai raggi del sole di penetrare tra i loro rami.

Quali sono gli strumenti per potare un albero di ulivo?

Utilizziamo strumenti da taglio: motosega, seghetto manuale e forbici.

Ci prendiamo cura dei nostri ulivi come se fossero persone che come noi respirano, crescono e hanno bisogno di luce.

Che metodo di potatura utilizziamo?

Il nostro metodo viene chiamato vaso barese. L’espressione indica la forma che ha l’ulivo a seguito della potatura.

Quando potare?

Potiamo i nostri ulivi ogni anno, da Gennaio a Maggio.

Potare una pianta di ulivo è per me un’arte antica. Vuol dire  garantire il giusto equilibrio tra rami vecchi e rami giovani, tra apparato fogliare e apparato radicale, tra il giusto irraggiamento e la sua folta chioma, tra stagioni siccitose e stagioni piovose.

Potare è una cosa assai complessa, una pratica che può essere effettuata solo da operatori molto specializzati, coloro che mi piace definire dei veri e propri “artisti” che combinano le loro conoscenze agronomiche con la maestria di effettuare tagli importanti su piante secolari, cercando di non “turbare” gli equilibri delle stesse, inducendole a produrre bene, ogni anno.  

Anche nella nostra azienda agricola, in virtù dell’amore per le nostre piante, ci avvaliamo di manodopera specializzata per potare i nostri 8.000 ulivi, che puntualmente ci ripagano ogni anno dandoci dei frutti belli, sani e ben irraggiati, da cui estraiamo il nostro olio extra vergine di oliva “UNICO” che piace tanto ai nostri amati clienti.

Leggi gli altri articoli e scopri i prossimi eventi di Olio Ciccolella